Il progetto architettonico illustrato è nato da una richiesta rivoltami da una associazione culturale attiva in territorio toscano. L’occasione per sviluppare l’ambizioso progetto mi è stata data in sede di tesi, al termine del mio percorso di studi in architettura. Il progetto purtroppo, come spesso accade, non è mai stato realizzato. Rimane comunque la ricerca svolta in due ambiti per me molto importanti, quello musicale e architettonico, e la speranza che il progetto posso riprendere in un futuro dalle condizioni più favorevoli.

Come detto, quella rivoltami dall’associazione è stata una richiesta concreta di dare forma e attuazione alle tante riflessioni che da anni si avvicendano nella mia testa. Si può dire quindi che il progetto di tesi scaturisce da molteplici esperienze e fattori riconducibili, se vogliamo, a due urgenze:
la prima di carattere prettamente intellettuale, legata all’esperienza personale relativa alle due discipline che da anni mi appassionano e ai rapporti tra loro intercorrenti;
la seconda di carattere più concreto, legata all’esperienza di musicista/ascoltatore (in entrambi i casi fruitore, con ruoli diversi, di spazi per attività concertistiche) e allievo/insegnante (fruitore di luoghi di insegnamento e scambio musicale e, più in generale, culturale).

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti recenti